ChateXpert
I nostri servizi di Community: videochat, forum, registrazione, ricerca prfili con foto.

chat
videochat
ingresso Community
ricerca profili
il mio profilo
registrati
forum
fotoguestbook
regolamento
siti amici

Servizi gratuiti per Webmasters

crea la tua chat
Login Webmaster
free forum
free guestbook
free newsletter
help-faq

Servizi professionali per le aziende.

LiveHelp chat
premium chat
Community engine
referenze
chi siamo
dicono di noi
assistenza online


34.396 ragazze in chat
51.595 ragazzi in chat
80.652 webmasters
45.315 chat rooms



Segui Chatexpert su Facebook!

Home » Forum » I vostri INCONTRI ??? » TUTTO CINEMA ( suggerimenti ,locandine, colonne sonore ,etc..


 
I vostri INCONTRI ???
Silvi
Inviato il 14/01/2009 19.20.16
 


STREGATA DALLA LUNA
(MOONSTRUCK)
Regia: Norman JewisonSceneggiatura: John Patrick ShanleyAttori: Cher, Nicolas Cage, Vincent Gardenia, Olympia Dukakis, Danny Aiello, Julie Bovasso, Feodor Chaliapin Jr., Nada Despotovich, Anita Gillette, John Mahoney
Ruoli ed Interpreti Fotografia: David WatkinMontaggio: Lou LombardoMusiche: Dick HymanProduzione: PATRICK PALMER E NORMAN JEWISON PER MGMDistribuzione: UIP (1988) - MGM HOME ENTERTAINMENTPaese: USA 1987Genere: CommediaDurata: 102 MinFormato: Colore NORMALE A COLORI
Questo film non è attualmente programmato al cinema.
Trama del film STREGATA DALLA LUNA:
A New York, la vedova Loretta, figlia di Rose e Cosmo Castorini, una famiglia di siciliani immigrati si decide ad accettare l'offerta di matrimonio del fidanzato Johnny Cammareri, altro italo americano, più maturo di lei. Si sposeranno dopo un mese, perchè lui parte per Palermo, dove la madre morente vuole rivederlo ancora una volta. Prima di prendere l'aereo, però, l'uomo le dà l'indirizzo di Ronny, il fratello minore che a New York fa il fornaio e che per dissapori non vede da ben cinque anni. Loretta va a conoscere il futuro cognato per invitarlo alle nozze: i due sono travolti da folle amore. Una sera, al Metropolitan dove si dà "Boheme", Loretta e Ronny incontrano, con imbarazzo, nel foyer Cosmo Castorini, che è là con un'altra donna. Tutta colpa della luna piena, che non solo ha stregato la vedova, ma anche papà Cosmo e perfino mamma Rose, che giusto quella sera, cenando da sola in un ristorante vicino a casa, ha accettato di parlare con uno sconosciuto al tavolo accanto, per poi farsi riaccompagnare a casa. Costretta fra la passione per Ronny e l'impegno del fidanzamento con Johnny, Loretta si trova impacciata il giorno in cui Ronny si presenta alla famiglia per manifestare le proprie intenzioni matrimoniali, proprio quando rientra dalla Sicilia Jonnhy, con l'intenzione di non sposarsi più perchè ha fatto voto di restare scapolo se la vecchia mamma fosse guarita. Loretta e Ronny convoleranno a giuste nozze, mentre in casa Castorini le nubi degli amori estranei e degli incantamenti passeggeri sembrano scomparire per sempre.


Lo trovo delizioso :)

Silvi
Inviato il 14/01/2009 19.27.29
 





La Casa Degli Spiriti (The House of the Spirits)
CastAntonio Banderas, Sarita Choudhury, Glenn Close, Miriam Colon, Vincent Gallo, Jane Gray, Sasha Hanau, Jeremy Irons, Frank Lenart
RegiaBille August
SceneggiaturaBille August
Durata02:30:00
GenereDrammatico
Distribuito daPENTA DISTRIBUZIONE - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO (PEPITE)

Trama
La storia della potente famiglia Trueba, dai giorni tranquilli degli anni '20, alle moderne rivolte degli anni '70. Nel 1928 Esteban Trueba lavora senza posa nelle miniere d'oro del nord del paese con due sole, e apparentemente impossibili mire: riuscire a divenire ricco e accumulare abbastanza denaro per poter chiedere la mano della bellissima Rosa del Valle. I suoi sogni si frantumano quando Rosa muore all'improvviso, come aveva dolorosamente previsto sua sorella minore Clara. Affamato di terra e di potere, Esteban decide di ristrutturare una proprietà abbandonata, "Tres Marias", e riesce a riportarla al suo pieno splendore, diventando nel frattempo un rispettato uomo politico di destra. Dopo aver predetto la morte della sorella, Clara si rifugia in un mondo tutto suo, popolato di spiriti ed esseri straordinari, con la protezione di sua madre Nivéa. Anni dopo, Esteban sposa Clara e i due si stabiliscono alle "Tres Marias", dove vivono con la sorella nubile di lui, Férula. Clara, vera matriarca, non esita ad usare le sue doti soprannaturali per prevedere e manipolare le sorti della famiglia. Férula e Clara legano subito moltissimo, come sorelle di sangue. Clara riempie istantaneamente il bisogno di calore e amicizia, così assenti nella vita della cognata. Nonostante la crescente popolarità politica di Esteban, questi perde potere proprio nel contesto della vita domestica, tenuto in scacco dalle sue donne ed escluso dai segreti della famiglia. Blanca è la figlia ribelle di Trueba. Ha una fiera passione per la giustizia e un amore nascosto per il contadino figlio del fattore della tenuta paterna, Pedro. Rifiuta di sposare il marito che il padre le ha destinato, il nobile svizzero Satigny, rischiando tutto per i momenti proibiti con il suo amante Pedro. Quando Clara decide di appoggiare Blanca nella lotta contro i meschini ideali del padre, la situazione tra padre e figlia peggiora. Ma gli orrori della dittatura sono alle porte...


Silvi
Inviato il 14/01/2009 19.46.24
  Una nota per "la casa degli spiriti " ( ho dimenticato di aggiungere)
Un film da vedere almeno una volta nella vita! Grande storia , per grandi interpreti!
-----------------------------------------------------------------------------------------






Fiori d'acciaio(Steel Magnolias)
Cast Sally Field, Dolly Parton, Shirley Maclaine, Daryl Hannah, Olympia Dukakis, Julia Roberts, Sam Shepard, Dylan Mcdermott, Tom Skerritt
RegiaHerbert Ross
SceneggiaturaRobert Harling
Data di uscita1989
GenereDrammatico

Trama
A Chinquapin, una cittadina della Louisiana, in un salone di bellezza si incontrano in varie occasioni la signora M'Lynn Eatenton, la figlia di lei Shelby (che sta per sposarsi con l'amato Jackson Latcherie), l'anziana e litigiosa Ousier Boudreaux (che di mariti ne ha avuti due e ora adora la propria libertà), Clairee Belcker (bizzarra, ma sempre ottimista e gaia), nonché la parrucchiera di tutto il gruppo (la spregiudicata Truvy Jones) che alle sue dipendenze ha assunto una giovane occhialuta Annelle Dupuy Desoto, recentemente abbandonata dal marito e rimasta senza denaro. Sul matrimonio di Shelby si addensano le preoccupazioni di sua madre perché Shelby vuole un figlio, malgrado sia gravemente affetta da diabete. Dopo la nascita di un bambino vispo e sano, poiché si impone un trapianto di rene per Shelby la signora Eatenton fa ben volentieri da donatrice alla figlia la quale, malgrado il soddisfacente esito chirurgico, dopo alcuni mesi muore. Nel dolore e nello sconvolgimento generale, le amiche sono tutte vicine alla madre disperata, che si pone infiniti "perché". Ma quelle donne sono davvero di acciaio e, malgrado differenze di carattere e spigolosità varie, sanno che la natura ha le proprie leggi e che la vita deve pur continuare. Della morte di Shelby restano intatti rimpianto e memoria. M'Lynn Eatenton si occupa con tutto l'amore possibile del biondo nipotino; la parrucchiera riceve in dono dal marito (per una volta fortunato nel proprio lavoro) un magnifico salone di bellezza, l'anziana Ouiser ritrova un vecchio ammiratore tornato nella cittadina e sempre a lei fedele; Annelle, sposatasi nel frattempo con un bravo ragazzo (Sammy), darà alla luce un bambino.


Un film che mette in evidenza la delicata-forza delle donne ..
Da vedere

[email protected]@
Inviato il 14/01/2009 19.59.44
 

Trama

Carlito Brigante è un ex spacciatore portoricano che esce di galera e ritrova i suoi vecchi amici e compagni di giro per le strade del suo quartiere.

Uscendo di prigione si accorge però di come in cinque anni moltissime cose siano cambiate. Il suo obiettivo è quello di mantenersi pulito e risparmiare il necessario per trasferirsi su un'isola dei Caraibi con l'obiettivo di rilevare un autonoleggio, dando un netto taglio con un passato di violenza.

Per raggiungere il suo scopo prende la gestione di un bel locale, in cui vi sono anche i finanziamenti del suo avvocato David Kleinfeld. Tornato in contatto con Gail, sua ex fidanzata lasciata all'entrata in carcere per scontare una pena di trent'anni, egli vive come in un sogno, ma diversi eventi lo riportano indietro negli anni in quel mondo da cui sarebbe voluto uscire. Il suo avvocato, infatti, si è messo nei guai con un boss della mafia. Carlito, mosso da un sentimento di riconoscenza nei confronti di chi era riuscito a farlo uscire dalla prigione, per aiutarlo finirà in problemi risolvibili solo con l'uso delle armi alle quali aveva deciso di non ricorrere più. Sarà costretto ad ammazzare tutto il clan dei siciliani per raggiungere il treno di fuga con Gail, ma lì troverà il suo nemico Benny Blanco che lo uccide.

devilman!
Inviato il 14/01/2009 21.15.03
  Ciao a tutti!
Leggendo i vari post questo sicuramente è uno dei migliori, forse xkè amo il cinema :-))...
brava Silvi!
Dunque, avete evidenziato dei bei film, su tutti blade runner e Carlito's Way! adesso ne approfitto per rammentarvi su alcuni film che secondo me hanno fatto la storia del cinema fino ad oggi..

Alcuni capolavori di Stanley Kubrick ( Arancia Meccanica, Shining, Schindler's List e Full Metal Jacket)

Passiamo a Martin scorsese , ( Lo spaccone, que bravi ragazzi , taxi driver , casinò etc etc , ce nè sono troppi!!!

Francis Ford Coppola con il Padrino!!!

Dimenticavo, TONY MONTANAAAAAA ,

Oddio starei ore e ore a parlare di cinema... opss mi sono ricordato di un altro capolavoro C'era una volta in america!!! Vabbè basta se no i MOD impiegano una nottata x leggere sti films :-))... cmq... l'ultimo l'ultimo questo uscito di recente, vincitore di ben 4 premi oscar, con un fantastico Javier Bardem, nn a caso ha vinto come miglior attore non protagonista nel film Non è un paese per vecchi ( stupendo), beh adesso mi fermo... buona visione!

Silvi
Inviato il 14/01/2009 21.21.57
  Grazie devilman! :)

Sil
Inviato il 14/01/2009 22.42.42
  Tre film diversi per periodo e genere.







maya
Inviato il 14/01/2009 23.06.58
  dopo tanti film del passato un film appena uscito


cambierà la vita di sette persone....una di queste cambierà la sua

SETTE ANIME

Titolo originale: Seven Pounds
Regia: Gabriele Muccino

Cast: Will Smith, Rosario Dawson, Woody Harrelson, Michael Ealy, Barry Pepper, Robinne Lee, Joe Nunez, Bill Smitrovich, Elpidia Carrillo, Tim Kelleher, Gina Hecht, Andy Milder


Ben (Will Smith) è un agente delle tasse dell'Agenzia delle Entrate degli Stati Uniti affetto da manie suicide per via del senso di colpa che gli deriva da alcuni errori commessi nel passato. Decide così di fare ammenda per quegli errori fingendo di essere suo fratello minore e aiutando sette sconosciuti. Nel corso della sua "impresa" incontra Emily (Rosario Dawson), una bella ragazza malata di cuore e s'innamora di lei, finendo con il complicare i suoi stessi piani

finalmente son riuscita a vederlo...è un film intenso, emozionante, triste riflessivo
la fotografie, la musica sono degne di nomination all'oscar, così come l'interpretazione di Will Smith(adoro quest'uomo)
se avete un paio di orette andate a vederlo ne vale la pena

oltre
Inviato il 15/01/2009 12.30.40
 


l regista si ispira a un racconto di Arthur Schnitzler, Doppio sogno, ambientato nella Vienna degli anni venti, e traspone la vicenda nella New York dei giorni nostri. Alta borghesia, alto censo, belle case, bella gente. Cruise è il medico William Harford, e Kidman è sua moglie Alice. A un party la coppia corteggia e si fa corteggiare (venialmente), ma tornando a casa lei gli confessa di aver recentemente provato un'attrazione irresistibile per un ufficiale. William sembra sorriderci, ma la rivelazione lavora sulla sua coscienza e nei suoi incubi. Immagina la moglie in atti sessuali con l'ufficiale. Cambia il suo rapporto con il sesso, cede alla corte della figlia di un suo paziente, esce nella notte e incontra una prostituta, non resiste alla tentazione di partecipare a un'orgia. Anche il sesso con sua moglie si trasforma. E anche la sua vita si trasforma. Perché il sesso è una cosa seria e misteriosa, dolorosa e, soprattutto (ed ecco Kubrick) pensata. Il sesso è di certo a lungo e fortemente rappresentato, ma Kubrick si è abbondantemente guadagnato la franchigia di artista (come Fellini), dunque lo stile tutto soccorre. Tuttavia l'autore, per la versione americana, ha nascosto certi particolari. Potrebbe essere inteso come una sorta di metafora del dispetto, di un americano che ha scelto di vivere a Londra e che da tempo non ha voluto far cinema negli USA, mecca del cinema: "le nascondo l'essenza, che tengo per gli evoluti europei". Il resto è ormai cronaca-leggenda, appunto: i quasi tre anni di lavorazione, certi attori assunti poi protestati, come Keytel e Malcovich, e le crisi matrimoniali-sessuali di alcuni protagonisti, a cominciare dalla coppia regina Tom-Nicole. Chissà se è tutto vero.





Mendes è un brillante regista teatrale (ha messo in scena a Broadway Blue room) che debutta nel cinema con questo film straordinario. Spacey, americano in crisi, sogna la sua Lolita e cambia vita. L'immagine di Mena in un letto di rose è di quelle che non si cancellano più dall'inconscio. Bening disegna un'insopportabile nevrotica middle class: la moglie che abbiamo avuto e non vorremmo mai più riavere. Splendido cameo di un colonnello dei marine in gay outing.

Paperinik
Inviato il 15/01/2009 18.03.53
 


Gassman è Peppe, un pugile balbuziente in disarmo, Mastroianni è Tiberio, che bada al pupo mentre la moglie è in prigione, Salvatori è Mario, perditempo bonaccione che si fa mantenere dalle vecchie zie, Murgia è Ferribotte, siciliano geloso della sorella Carmela (Claudia Cardinale), Pisacane è Capannelle, dalla storica fame arretrata. Poi c'è Totò, il "maestro". Si presenta l'occasione per un colpo facile: scassinare una cassaforte in tutta tranquillità, sfondando un sottile muro che divide un'abitazione privata dal monte dei pegni. La "banda" prepara tutto come ha visto fare nei film, usa tutti i mezzi necessari (Gassman all'occorrenza seduce Carla Gravina, anche se poi non servirà), riprende persino (con cinepresa rubata) il luogo del colpo. Alla fine agiscono, aprono porte e sfondano il muro, solo che per un insignificante cambio di mobili si trovano nella cucina dello stesso appartamento. Nel frigorifero c'è pasta e ceci. Siedono al tavolo e... cenano. Val la pena di fare altri nomi: Age, Scarpelli e Suso Cecchi D'Amico alla scrittura. E naturalmente Monicelli alla regia. Capolavoro per molte ragioni. Il "comico" che diventa "cosa seria", non solo espressione di gag estemporanee o di gestacci scontati e conosciuti; Gassman, fino allora noto per i classici in teatro o per ruoli di cattivo (alla Riso amaro), che diventa un attore comico, e continuerà su quella strada ( La grande guerra, Brancaleone, Il sorpasso); la forza irresistibile di certi caratteri, Murgia e Pisacane, che divennero precedenti imprescindibili; la capacità del film di rappresentare, col sorriso-un-po'-triste, quel momento storico difficile ma che forse sarebbe stato abbastanza felice, e che poi in effetti lo fu. Non si contano i remake, anche a Hollywood. Sarebbe seguita la stagione della cosiddetta commedia italiana, capace (quasi) di riproporre la straordinaria qualità e importanza del movimento neorealista di vent'anni prima. La memoria del cinema rimanda alcune sequenze magnificamente storiche: la lezione di cassaforte di Totò, Gassman balbuziente che conta il tempo e dieci secondi diventano un minuto, il muro interno sfondato per niente. I soliti ignoti rappresenta quel "sorriso intelligente" che è un'opzione primaria e benemerita del cinema: da Chaplin a Tati, da Wilder a Allen. Con questo Monicelli siamo da quelle parti e a quei livelli. Ma c'è dell'altro. Il film, rivisto oltre quarant'anni dopo, non ha perso vedibilità.

SI CONSIGLIA UNA FORNITURA DI PANNOLONI PER CHI NON HA LA FORTUNA DI MUNIRSI DI CATETERE PRIMA DELLA VISIONE DEL FILM. DA PISCIARSI SOTTO.

1  3  4  5 


 



Tutti i diritti sul sito, sui servizi e sui software di questo sito sono di proprieta' di SOSTANZA® Web Services & Intranet Tools.
E' vietata la riproduzione, la duplicazione, il reverse engineering e l'uso di chat-client non autorizzati. privacy e cookie policy






Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social e per analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Ulteriori dettagli    CONSENTI